Giunge alla XXI edizione la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, evento unico nel suo genere dove l’Istituto Villa Adriana e Villa D’Esta – Villae presenterà una serie di iniziative. La manifestazione, che si terrà a Paestum (Salerno) da giovedì 15 a domenica 18 novembre, è sede dell’unico salone espositivo al mondo del patrimonio archeologico e di ArcheoVirtual, l’innovativa mostra internazionale di tecnologie multimediali, interattive e virtuali. Oltre circa 10.000 visitatori, 120 espositori con 25 Paesi esteri, 70 tra conferenze e incontri, 300 relatori, 100 operatori dell’offerta e 100 giornalisti testimoniano il grande successo del format insieme a prestigiose collaborazioni di organismi internazionali come Unesco, Unwto e Iccrom.

Ogni anno, inoltre, la Borsa promuove la cooperazione tra i popoli attraverso la partecipazione e lo scambio di esperienze per sottolineare l’importanza che il patrimonio culturale riveste come fattore di dialogo interculturale, d’integrazione sociale e di sviluppo economico. Egitto, Marocco, Tunisia, Siria, Francia, Algeria, Grecia, Libia, Perù, Portogallo, Cambogia, Turchia, Armenia, Venezuela, Azerbaigian e India sono stati negli anni i Paesi Ospiti.
“Le tendenze mondiali vedono il nostro Paese tra i luoghi più desiderati al mondo, pertanto è inderogabile – chiarisce il direttore delle Villae Andrea Bruciati – trovare sinergie con il territorio, per un prodotto turistico che punti a garantire un altissimo livello di fruizione del patrimonio archeologico, naturalistico, architettonico ed enogastronomico. L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este si pone in prima linea con queste nuove tendenze di turismo esperienziale, con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere il patrimonio storico-culturale di Tivoli ad un pubblico internazionale”. vigi.

gioco d'azzardo dipendenza