La strada è una trappola, “abbiamo paura a uscire di casa”. Esasperazione per i residenti che vivono a ridosso di via Marco Simone, a Guidonia Montecelio, l’arteria che costeggia la zona residenziale. Una odissea visto che di segnalazioni i cittadini ne hanno fatte a ripetizione ma senza alcun risultato. La strada, basta un po’ di pioggia, e si allaga fino a diventare impercorribile. Lo racconta Maria Luisa Rocchetta, “abbiamo interpellato il sindaco di Guidonia Michel Barbet e il IV Municipio di Roma, ma nessuno ci ha fornito alcuna risposta concreta”. L’unico impegno assunto da Barbet, a quanto pare, l’invio sul posto di una squadra per lo sfalcio dell’erba. Via Marco Simone si allaga “perché non c’è drenaggio, quindi con una pioggia normale – spiega la residente – non parlo dei temporali di questi giorni, la strada diventa impraticabile. E’ una strada abbandonata”.

Il video è stato girato prima dell’ultima ondata di eccezionale maltempo. Il testo continua 

L’allerta meteo dell’ultima settimana è stata un incubo per chi percorre via Marco Simone ogni giorno per andare a lavoro e accompagnare i figli a scuola. Lunedì l’ultimo episodio, una coppia di quarantenni, marito e moglie, sono rimasti bloccati nell’auto in mezzo all’acqua, tanto che è stato necessario l’intervento di vigili del fuoco e della protezione civile per metterli in salvo. “E’ una emergenza inascoltata la nostra, la strada non ha drenaggio ed è poi pericolosissima. Completamente buia, stretta, senza alcuna segnaletica, mancano persino le linee sull’asfalto, se c’è poca visibilità per la nebbia, come in queste sere, si perde l’orientamento con il rischio di invadere l’altra corsia. Neanche un dosso è stato installato in corrispondenza delle case. Può accadere di tutto”. L’allarme è alto, disagi con i quali sono costretti a vivere ogni giorno, al punto “che se posso evitare di uscire la sera lo faccio”, la strada è “inagibile con una semplice giornata di tempo brutto”, e il manto – neanche a dirlo – è dissestato.

gioco d'azzardo dipendenza