Antiche residenze medievali, grandi palazzi del Cinquecento, sontuose dimore barocche, torri, palazzetti ed edifici pubblici realizzati dal Medioevo fino agli anni ’20 e ’30 del Novecento aprono in via straordinaria i battenti ai visitatori in occasione della VI edizione di “Palazzi di Roma a porte aperte”. Edifici privati o chiusi al pubblico si animeranno con visite guidate condotte da storici dell’arte e conferenzieri tutti i giorni fino al 30 novembre le strutture aderenti saranno aperte dalle 8 alle 18. Tanti agli appuntamenti in programma tra Trastevere, Monti e Campitelli, il Ghetto e l’Isola Tiberina, i palazzi demoliti, spostati e ricostruiti nella Spina di Borgo, le Case degli Artisti tra Ponte e Parione. L’evento include in tutto 16 itinerari urbani e 4 contemporanei, 13 visite guidate, 4 aperture riservate, 31 aperture straordinarie e 2 escursioni fuori città. (V.G.)

gioco d'azzardo dipendenza