Nelle sale da giovedì 25 ottobre, Uno di famiglia è il sesto lungometraggio di Alessio Maria Federici, autore di Lezioni di cioccolato 2. Il film vede protagonista Pietro Sermonti, nei panni di Luca, quarantenne mite e sornione, che faticosamente arriva a fine mese insegnando dizione. Per caso, un giorno, Luca salva la vita al suo allievo Mario, alias Moise Curia, giovane aspirante attore a cui va corretta l’inflessione dialettale.

Il ragazzo è però, all’insaputa di Luca, è il rampollo di una potente famiglia malavitosa calabrese, i Serranò, ora in debito con cui. Come un fulmine al ciel sereno nelle sua vita di Luca e in quella della fidanzata Regina, Sarah Felberbaum, irrompono la spietata zia Angela, Lucia Ocone, ed il capo famiglia Peppino, Nino Frassica, l’uomo a cui nessuno può dire di no. Il film, nonostante la sua evidente comicità, affidata un pò a tutti ma in particolare a Frassica, Ocone e Neri Marcorè nel piccolissimo ruolo di un paralitico, ha un tono amaro. Uno di famiglia infatti riflette sulla vita facile di chi ha potere e ricchezza e sulla debolezza di coloro che al contrario sono costretti e disposti a scendere a compromessi per mancanza di mezzi o che, entrando a far parte di una famiglia nuova, perdono il contatto con la propria.
Virginia Gigliotti

gioco d'azzardo dipendenza