Una raffica di insulti e minacce contro la mamma. Una lite in famiglia a Campolimpido finita con l’intervento della polizia che ha fatto scattare le manette per il figlio violento, un ventenne. Il ragazzo dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali dolose. Quando sono arrivati gli agenti il giovane stava ancora inveendo contro la donna. La vittima ha raccontato che già da qualche subiva dal figlio vere e proprie aggressioni verbali e fisiche con lanci di oggetti e minacce varie, persino di dare fuoco alla casa. Aggressioni che non avrebbero risparmiato nemmeno altri familiari. Il ragazzo è stato arrestato e condotto nel carcere di Rebibbia. RedCro

gioco d'azzardo dipendenza