Torna la mostra micologica a Tivoli, funghi protagonisti dal 20 al 22 di ottobre nei locali della parrocchia di Paterno, in via Coccanari. “Sembra ieri quando, timidamente, l’A.Mi.T. – dice il presidente Valter D’Offizi – proponeva il primo appuntamento divulgativo sui funghi che, peraltro, riscosse già allora un notevole successo. I capelli si sono ingrigiti, qualche segno dell’età si è affacciato, ma la voglia di crescere, studiare e cimentarsi in una così appassionante disciplina scientifica, non è venuta meno. E con essa è cresciuto il desiderio di trasmettere messaggi, conoscenze ed esperienze maturate proprio grazie a quei capelli ingrigiti”.

Una nuova pubblicazione sui funghi a sviluppo lignicolo, della serie “Quaderni di Micologia” con foto e testi originali degli autori, tutti Micologi soci dell’A.Mi.T., sarà messa a disposizione di quanti interverranno. “Pure quest’anno sarà presente il mondo del Bonsai con l’esposizione capolavori naturali in miniatura”, continua il presidente e “non mancherà poi l’occasione di degustare preparazioni a base di funghi e di altri prodotti del nostro territorio ricco di profumi e sapori”. L’appuntamento si chiuderà con la premiazione dei partecipanti al concorso “Il fungo meno comune”, seguito da un sempre maggior numero di partecipanti, testimonianza di un sereno e sportivo agonismo che aiuta a crescere in cultura, consapevolezza e educazione ambientale giovani e meno giovani. “L’ultimo giorno verrà dedicato alle scuole del comprensorio tiburtino che parteciperanno a lezioni a tema, visite guidate nella mostra ed assisteranno ad una dimostrazione di ricerca di tartufi dal vero. Grazie a quanti vorranno partecipare, magari anche portando esemplari fungini da esporre, anche al di là della competizione. Ricordiamo che la mostra nella sua parte espositiva, aprirà la mattina di domenica 21 ottobre ma sarà possibile portare funghi da esporre anche nella giornata di sabato 20 dal mattino a sera”.