Apre le porte in via straordinaria una delle attrazioni più misteriose e suggestive di Roma: durante gli ultimi due weekend di settembre il Priorato dei Cavalieri di Malta, meglio conosciuto dai romani come San Pietro all’occhiello, spalancherà i cancelli ai visitatori.
Situato dopo il Giardino degli Aranci, sulla sommità del colle Aventino, il portone del Priorato di Malta è famoso per la spettacolare vista sulla cupola di San Pietro, incorniciata dalle siepi del giardino che si trova al suo interno, attraverso il buco della serratura. La Villa del Priorato di Malta è la sede storica del Gran Priorato di Roma dell’Ordine di Malta e ne ospita l’ambasciata presso lo Stato Italiano. Fu ristrutturato nel 1765 per volontà del nipote di Papa Clemente XIII, il cardinal Rezzonico, che affidò i lavori a Piranesi. Risultato dell’intervento è la costruzione della chiesa di Santa Maria del Priorato, decorata con stucchi preziosi ed eleganti, e la piazzetta. L’evento è organizzata da “Bellezze di Roma”, e consentirà di visitare i giardini e la chiesa del Priorato altrimenti chiusi al pubblico, venerdì 21, sabato 22, venerdì 28 e sabato 29 settembre.
Per poter partecipare alle visite è necessaria la prenotazione via mail (bellezzediroma2@gmail.com), indicando nome, cognome, numero di cellulare, data e numero di partecipanti inserendo come oggetto “Malta”. I posti sono limitati, 40 in totale, e il costo, comprendente guida e ingresso, varia a seconda dell’età da 5 a 21 euro. La durata del tour è di 1h e 35 minuti.
Virginia Gigliotti

gioco d'azzardo dipendenza