Martedì 24 e Mercoledì 25 Luglio, le città di Tempio Pausania (OT) e San Teodoro (OT), ospiteranno Silvia Nardelli con Ritmi Briganti in un concerto di musica popolare tradizionale, “I Racconti”.

L’attività concertistica, patrocinata e sostenuta della Regione Lazio, nell’ambito del progetto “Canti, riti e tradizioni”, promosso dalla San Marco aps, attiva in ambito regionale e nazionale, sarà presentata in collaborazione con il Coro Gavino Gabriel, organizzatore degli eventi.

Il concerto “I Racconti” è un percorso narrativo, espressione delle antiche credenze popolari, con esecuzioni musicali appositamente strutturate per voce, fisarmonica e tamburi a cornice, che descrive avvenimenti storici, della quotidianità popolare, tradizioni e riti dai quali ancor oggi si tramandano parole e frasi che ritroviamo nel linguaggio comune.

Il progetto è ideato e curato da Arcangelo Di Micco, uno dei massimi esponenti e attivi nella ricerca in ambito musicale con particolare riferimento alle tradizioni popolari ma anche ai nuovi linguaggi compositivi e nuove tecnologie, attualmente con cattedra presso il Conservatorio Statale di Musica di Potenza.

Gli obbiettivi sono la promozione e valorizzazione del patrimonio culturale immateriale legato alle tradizioni musicali popolari con l’attenzione rivolta anche nel rievocare le usanze e i riti attraverso storie, racconti e aneddoti raccolti sull’intero territorio nazionale, in particolare quello della Regione Lazio.

Il concerto I Racconti, sarà interpretato per l’occasione da Silvia Nardelli, artista con una brillante carriera musicale, avvicinata allo studio e all’interpretazione della vocalità popolare dopo le diverse lauree specialistiche sia musicali (Canto Lirico e Musica Jazz, entrambe conseguite al Conservatorio Statale di Musica di Campobasso) che di natura didattica ed etnomusicologica (conseguite presso l’Università degli Studi Roma Tre e l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale).

Il valore artistico e sociale degli eventi sarà offerto in forma completamente gratuita e vedrà la partecipazione inoltre di artisti sardi come il Coro Gavino Gabriel e il gruppo Cordas et Cannas.