Ad aprire le danze penserà Flavio Insinna il 23 maggio, ma gli incontri della quarta edizione di Tivoli Incontra sono cinque con personalità del mondo della cultura e dello spettacolo. La rassegna promossa dall’assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Tivoli e organizzata con l’Istituto Villa Adriana-Villa d’Este, prevede dopo Insinna Veronica Pivetti (6 giugno), Francesca D’Aloja (13 giugno), Vladimir Luxuria (11 luglio) e la chiusura è con Gigi Proietti (12 luglio).

Gli incontri, tutti a ingresso gratuito fino a esaurimento posti (ad eccezione di quello con Gigi Proietti, che si terrà nel cosiddetto “vialone” con ingresso a pagamento) si tengono alle ore 18, nella Sala del Trono di Villa d’Este. La rassegna vuole essere un’occasione per incontrare, in modo ravvicinato, personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, recuperando il piacere del racconto e dell’ascolto intorno a temi diversi, come assai diverse sono le personalità interpellate. Cinque conversazioni, guidate dal curatore e conduttore della rassegna Pino Strabioli, animeranno le sale di Villa d’Este, luogo da sempre eletto alle “erudite dissertazioni”. Partendo dalla pubblicazione del loro ultimo libro, dall’esperienza professionale o solo dalla voglia di raccontarsi, gli incontri – intervista rappresentano un’occasione di conoscenza ed approfondimento della nostra società, riletta attraverso l’esperienza di personalità della cultura e dello spettacolo, coinvolte in un racconto che ci rivela una particolare interpretazione della vita, dell’arte, della politica.

“Gli incontri interessanti, sono il “sale della vita” e ci avvicinano all’incontro più importante, quello con noi stessi – commenta Urbano Barberini, assessore alla Cultura – Per il 4° anno consecutivo questa iniziativa voluta dall’Assessorato alla Cultura e Turismo trova una piena e fattiva collaborazione con il VA-VE, che ringraziamo per le stimolanti sinergie generate”.

“Questi appuntamenti rappresentano dei momenti vivificanti per l’Istituto e sono parte integrante di un programma di iniziative e nuovi format targati VILLAE – da Rossodisera a De Rerum Natura a Lecturae – volti a stimolare la curiosità e l’interesse del pubblico tiburtino, che ha sempre accolto i nostri progetti con grande interesse – commenta Andrea Bruciati, direttore dell’Istituto Villa Adriana-Villa d’Este – Mi sembra pertanto naturale supportare questo ciclo di incontri, che sono per di più anche un modo per ribadire la forte collaborazione con l’amministrazione comunale e la nostra attitudine a fare sistema, unica modalità possibile e sostenibile per un’azione culturale fattiva ed efficace”.