Sarà un maggio dedicato alle opere letterarie quello che appena cominciato, con una serie di appuntamenti degni di nota, con orario di inizio fissato alle ore 17.15, che animeranno a giorni alterni la preziosa Sala del Trono della Villa d’Este, Villa Adriana e il Santuario di Ercole Vincitore. l’Istituto Autonomo di Villa Adriana e Villa D’Este, guidato dall’instancabile Andrea Bruciati, ha infatti aderito a “Maggio di Libri”, iniziativa promossa dal Centro per il libro e la lettura (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) con una manifestazione dal titolo evocativo, “Dalla polvere alle stelle. Passione, fortuna, mito, ingegno”, nata con lo scopo di rileggere i grandi classici del nostro patrimonio culturale. Oggi sarà la volta de “L’Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto tra le fontane del giardino all’italiana, mentre il 17 maggio il palcoscenico spetterà a “Don Chisciotte della Mancia” di Miguel de Cervantes nella villa amata dall’imperatore Adriano. Il 24 maggio stesso posto stessa ora per il “Faust” di Goethe mentre a chiudere in bellezza nel Santuario tornato alla vita attiva il 31 maggio ci penserà “Frankestein” di Mary Shelley. “Saranno letti brani selezionati dai quattro volumi e altri ugualmente significativi tratti dalla letteratura ispirata da tali capolavori, pagine contestualizzate in maniera inaspettata nei meravigliosi luoghi ospitanti gli incontri e che permettono di riflettere sul tema della libertà e della ricerca del Sé, della creatività umana e dei suoi invalicabili limiti”, fanno sapere dall’Istituto. Tutti gli eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.