I carabinieri della stazione di Montelibretti hanno arrestato, in flagranza di reato, un 49enne del posto per minaccia aggravata ed atti persecutori nei confronti della ex compagna. I militari sono intervenuti in via Aldo Moro, su richiesta della vittima che, minacciata di morte con un taglierino di 12 centimetri, si era rifugiata dentro la propria autovettura chiudendosi dentro.
La donna, liberata grazie al tempestivo intervento dei carabinieri, ha poi raccontato di essere perseguitata da tempo dall’ex compagno con appostamenti e minacce, ricordando anche di precedenti episodi di maltrattamenti, patiti quando i due erano ancora conviventi. Una vicenda che ha portato la donna in una situazione di estremo disagio psicologico e di sconforto. Lo stalker è stato arrestato e tradotto presso il carcere di Rebibbia a disposizione dell’autorità giudiziaria di Tivoli. L’intervento tempestivo dei carabinieri si innesta in un più ampio progetto di tutela delle vittime vulnerabili organizzato dalla procura della Repubblica di Tivoli, dove opera da tempo un pool di magistrati specializzati nei reati di violenza di genere. RedCro