Andare a teatro è un’esperienza straordinaria sotto diversi aspetti e il pubblico tiburtino – e non solo – da tempo è abituato a passare le serate seduto in poltrona. Da qualche anno poi non c’è solo la serie A, per utilizzare una metafora calcistica, ma anche la categoria dedicata agli esordienti, grazie al cartellone proposto con il nome di “Tivoli off”. Una serie di spettacoli meno noti ma di grande valore artistico, che di solito si tengono nel teatro comunale di via del Collegio 6, dove anche per la stagione 2017-2018 si sono tenute ben cinque rappresentazioni. L’ultima chiamata è arrivata poco prima dell’inizio della primavera, l’11 marzo per essere precisi, con “Santa Rita and the spiders from mars”, con l’appuntamento rinviato alle rappresentazioni che verranno che con tutta probabilità si terranno già alla fine di quest’anno. Intanto sono apparsi anche i conti della serva, ovvero quanto è costata l’operazione alle tasche dei cittadini. Stando alla determinazione dirigenziale numero 2587 apparsa sull’albo pretorio online l’operazione-teatro vale 9.760 euro iva inclusa, che sono servite “all’attuazione del piano di attività inerente il cartellone di 5 spettacoli”. Una cifra sicuramente non male spalmata tra i dodici mesi appena conclusi e quelli che sono venuti successivamente. Sulla qualità e la necessità di dare ai cittadini una proposta credibile non c’è dubbio, sui costi pure. alc

gioco d'azzardo dipendenza