Sarà una giornata storica per il Comune di Tivoli e più in generale per il turismo locale. Ad arrivare, in quella cornice d’eccezione che è la Sala del Trono di Villa d’Este, sarà la firma dell’accordo che sancisce la nascita del Distretto turistico di Tivoli, Palestrina e Subiaco. I magnifici tre faranno dunque squadra aspettando che ci siano anche tempi migliori per il business legato ai visitatori che ogni anno fanno tappa in zona per esplorare meraviglie davvero senza tempo. Un paradosso, quello della difficoltà a far volare letteralmente i numeri dei biglietti staccati nelle ville e delle presenze nel circuito alberghiero e di ristorazione che fatica a consolidarsi, che ormai è diventato certezza difficile da sradicare. Da questo e dalla volontà di dare davvero un impulso nuovo a tutto il settore, nasce l’idea di mettere nero su bianco un accordo che di fatto crea il primo distretto turistico della Regione Lazio che dunque diventa realtà oggi alla presenza del Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, e dei sindaci Giuseppe Proietti, Tivoli, Adolfo De Angelis, Palestrina e Francesco Pelliccia, Subiaco, insieme a Francesco Palumbo per la Direzione Turismo del Mibact. A presentare il progetto sarà l’assessore alla Cultura e Turismo tiburtino Urbano Barberini. Alla cerimonia seguirà un pomeriggio con workshop e tavoli di lavoro a tema. In realtà non si tratta del primo tentativo di fare squadra messo in piedi: già qualche anno fa sempre Palazzo San Bernardino si fece promotore della creazione del marchio Made in Tivoli e Valle dell’Aniene, con tanto di logo creato dalle scuole del territorio. Sulla carta una buona idea che sulla carta però alla fine è rimasta.