Calendario ricco a Mentana per l’otto dicembre con diverse feste seguite, tuttavia, da altrettante polemiche. Oggetto del contendere è la mancata unificazione di tre eventi natalizi da parte dell’amministrazione comunale. A lanciare il dibattito è Aldo Pomilia, cittadino molto attivo sui social e fondatore del gruppo facebook molto seguito “Mentana confronto diretto”. “Mettiamo che per la festa del santo patrono di Mentana, San Nicola l’otto Dicembre – scrive Pomilia – voi foste il sindaco di Mentana e, fortunatamente, vi trovaste tre belle feste organizzate in parti differenti del paese: via Moscatelli, piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa e via Reatina che fareste per fare pubblicità a questi eventi?”. Da qui l’idea che a questo punto rimarrà solo tale di unificare le tre feste in un unico manifesto. “Chi di noi Sto arrivando! – si chiede Pomilia – che a via Moscatelli ci saranno, oltre a 400 metri di bancarelle di ogni tipo anche mangerecce, i personaggi Disney originali, le Winx, trucca bimbi e un’animazione per bambini, l’accensione dell’albero di Natale? E che in piazza C.A. Dalla Chiesa dalla mattina ci sarà animazione per bambini e Babbo Natale per consegnare direttamente le letterine e molto altro? O che in via Reatina ci sarà un’altra festa con Babbo Natale, polenta e banda?”. Secondo Pomilia, quindi, il problema è nella mancata unificazione delle feste che avrebbe potuto portare del turismo a Mentana nell’occasione. “Perché ognuno di questi eventi si sta facendo pubblicità per conto suo? Perchè la banda e le majorettes, a quanto pare, non farà il percorso di tutti questi eventi ma di uno solo?”. Tante domande che non hanno trovato una risposta e che non includono, inoltre, una quarta festa che si terrà invece a Castelchiodato organizzata dalla Pro Loco, la protezione civile locale e dalla Chiesa di Santa Margherita con il mercatino natalizio la mattina e il presepe meccanico il pomeriggio. Tanti eventi, quindi, ma nessun collante tra loro.
Vincenzo Perrone