E’ ritenuto responsabile di tentato omicidio, atti persecutori, estorsione e porto abusivo di arma ai danni della ex fidanzata albanese, il 57enne romano fermato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Tivoli nella notte tra il 13 ed il 14 novembre. La donna, che denunciava pregresse violenze e minacce, aveva chiuso la relazione sentimentale con il compagno che evidentemente però non accettava la separazione. L’escalation di violenza è terminata vicino al luogo di lavoro della vittima, lì il 13 sera è stata aggredita dallo stalker con una pistola semiautomatica, dopo che aveva tentato di investirla con un’autovettura. I carabinieri hanno avviato immediatamente le ricerche dell’uomo che nel frattempo si era dileguato; successivamente è stato rintracciato nel centro di Velletri e sottoposto a fermo. Il 16 novembre il Gip del Tribunale di Tivoli ha convalidato il fermo e ha disposto per l’imputato la misura della custodia cautelare in carcere.