Ci sarebbe un errore negli accertamenti per l’Imu 2012 che il comune di Mentana sta inviando ai cittadini in questi giorni. A rendere nota la problematica è il Partito socialista italiano che è intervenuto sulla questione. “A proposito delle migliaia di avvisi di accertamento relativi all’Imu 2012 – sostengono – che il comune di Mentana sta inviando ai suoi cittadini, in seguito alle varie segnalazioni pervenuteci, ci siamo accorti di un primo errore. L’organo accertatore dell’imposta Imu non ha tenuto conto, ovvero ha tenuto conto in modo parziale, delle disposizioni previste dall’art. 8 del Regolamento per l’applicazione dell’imposta municipale propria, approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 49 del 29/10/2012”. In sostanza questo regolamento prevede alcune detrazioni che non sarebbero state segnalate dal comune negli avvisi di accertamento. “Tale articolo prevede – continuano dal Psi – una detrazione per l’immobile adibito ad abitazione principale dell’importo di 200,00 euro. Vi è poi una maggiorazione di 50,00 euro per ogni figlio convivente che non abbia superato i 26 anni. La maggiorazione può arrivare fino ad un massimo di 400,00 euro che, in aggiunta all’importo per l’abitazione principale, può portare la detrazione fino all’importo complessivo di 600,00 euro”.