Viene insierito come ultimo punto, ormai è sera nell’aula del consiglio comunale di Guidonia Montecelio: passa all’unanimità l’ordine del giorno del polo civico presentato da Mauro De Santis per la riapertura del centro antiviolenza. “I dati della violenza sulle donne sono impressionanti – dice il consigliere – in Europa i numeri dicono che uccida più del cancro e degli incidenti. Secondo l’Istat in Italia oltre il 30% delle donne ha subito violenza almeno una volta nella sua vita, fenomeno in aumento anche nel primo semestre di quest’anno, con 2.438 stupri e abusi, oltre il 50% in ambiente domestico”. La panoramica serve a far capire come il tema sia prioritario, l’ordine del giorno di Guidonia Domani e dei civici punta a impegnare sindaco e Giunta ad attivarsi per la riapertura del centro, “sappiamo che ci sono locali che potrebbero essere adibiti a questo, gratuiti e i beni confiscati alla criminalità”. Interviene subito dopo l’assessore Davide Russo che annuncia di aver partecipato giusto 24 ore prima e per la prima volta al “tavolo tecnico interstituzionale” nato ormai da mesi con il centro di ascolto in procura a Tivoli, esperimento unico in Italia. redpol.