“L’attivo del Partito Democratico della Provincia di Roma ha deciso di dare vita ad una campagna di mobilitazione straordinaria di denuncia della grave situazione di emergenza idrica che sta vivendo il nostro territorio”. Lo annuncia in una nota il segretario del Pd della provincia di Roma, Rocco Maugliani. “Abbiamo chiamato questa campagna di mobilitazione “Non lavartene le mani” perché l’acqua è un bene primario per i cittadini, la sua gestione riguarda tutti noi ed è un problema dal quale non abbiamo nessuna intenzione di chiamarci fuori. A partire dai prossimi giorni e nelle settimane che verranno e fino a quando non impediremo questo nuovo scempio – spiega il segretario del Pd provinciale – noi saremo fra la gente, nelle piazze, sul web, nei consigli comunali , nelle istituzioni tutte, in ogni luogo per difendere il nostro territorio e la sua popolazione. Lanceremo una petizione popolare contro la gestione del servizio idrico e promuoveremo una risoluzione da far approvare in tutti i consigli comunali e nel consiglio metropolitano, per indurre Acea e il Comune di Roma a modificare le proprie politiche fallimentari nell’interesse dei cittadini, approvando un cronoprogramma serio per la risoluzione dello stato di crisi da sottoporre alla Conferenza di Ambito”.